UniTo
Stazione Meteorologica di Fisica dell'Atmosfera
Dipartimento di Fisica - Università degli Studi di Torino
Via Pietro Giuria, 1 - Torino
( Lat: 45°03′07,15″ Nord , Long: 007°40′53,30″ Est , Alt: 254 m s.l.m. )
Stazione Meteorologica di Fisica dell'Atmosfera
Dipartimento di Fisica
Università di Torino

previsioni meteorologiche per il Piemonte

(le previsioni vengono emesse solo in giorni feriali)

previsore: Enrico Solazzo ultima modifica: lunedì 10/12/2018 - ore 07

situazione Insiste un flusso in quota dai quadranti settentrionali che mantiene condizioni di stabilità sul Piemonte con cieli in prevalenza sereni e bassi valori di umidità fino a mercoledì. Una circolazione favorita dalla posizione assunta dell’anticiclone delle Azzorre, allungato in senso meridiano dalla Spagna alla penisola scandinava, che agevola la discesa di un’ampia saccatura alimentata da aria polare con perno sull’Europa centro-orientale e che lambisce anche l’Italia. Da metà settimana, assisteremo ad una graduale modifica del disegno barico la rotazione dell’asse anticiclonico sotto la spinta del flusso atlantico che si disporrà lungo i paralleli e che raggiungerà i massimi di pressione in corrispondenza della Norvegia. Questo favorirà l’interazione tra masse d’aria con differenti caratteristiche (quelle umide atlantiche e quelle fredde di estrazione polare-continentale) ma con effetti, in termini di precipitazioni, ancora tutti da valutare.
lunedì 10 dicembre 2018
attendibilità
alta alta
avviso: Possibili gelate nelle zone di pianura più incassate. L'evento favonico riguarderà solo i rilievi e tenderà ad esaurirsi.
cielo: Sereno o poco nuvoloso, con nubi da stau sui rilievi alpini (dalle Lepontine alle Graie) in parziale limitato sconfinamento sulle prealpi adiacenti fino a circa 20-30 km.
zero termico: Sostanzialmente stazionario o in lieve diminuzione: nelle ore centrali sui 1500-1700 m a nord, 2000-2300 m sull'Appennino, e 2500-3000 m in una sacca calda appoggiata alla pedemontana tra Alpi Graie e Marittime; nelle ore serali, in lieve aumento sui 1600-1900 m a nord, e in aumento tra Alpi Graie e Appennino, sui 2300-2600 m, con i picchi sulla pedemontana.
precipitazioni: Assenti sul Piemonte in pianura; nevicate o piovaschi deboli e residui sui settori alpini di confine (Alpi Lepontine, Pennine e Graie), in parziale sconfinamento su valle d'Aosta e prealpi adiacenti fino a circa 30-40 km dal confine, in cessazione durante la mattinata, e con QN in calo fin sui 1100 m. Assenti ovunque nel pomeriggio.
venti: In quota: tra molto forti e tempestosi sulle Alpi dalle Lepontine alle Cozie, e molto forti su Alpi Marittime ed Appennino, con direzione in progressiva rotazione da NW a NNW.
In pianura: deboli variabili, con residui refoli favonici ad ovest di prima mattina; rimarranno moderati nordoccidentali dalle prealpi a colline/pianure adiacenti fino a una distanza di 30-50 km dai rilievi tra Lepontine e Cozie.
Evento favonico in esaurimento a partire dai rilievi, mentre in pianura cesserà nelle prime ore notturne.
temperature: In pianura e bassa collina: minime in aumento, tra 2 e 6 °C, con valori minori su cuneese,astigiano, basso alessandrino e val d'Aosta; massime stazionarie, tra 12 e 15 °C, e molto inferiori in val d'Aosta, tra 6 e 12 °C.
A 1500 metri: minime stazionarie, tra 0 e 5 °C; massime in lieve calo, tra 6 e 11 °C; valori tra 3 e 4 °C superiori sui settori prealpini occidentali interessati dal favonio.
martedì 11 dicembre 2018
attendibilità
alta alta
avviso: Possibili gelate nelle zone di pianura più incassate.
cielo: Sereno o poco nuvoloso, con nubi da stau residue sui rilievi alpini (dalle Lepontine alle Graie), in dissipazione in mattinata. Qualche passaggio di nubi alte dalla serata.
zero termico: Sostanzialmente stazionario fino al mattino e con gradiente ovest-est: sui 1800-2100 m ad est (Alpi Lepontine e Appennino orientale), e sui 2400-2600 m su Alpi Graie e Cozie. Valori in sensibile diminuzione nel corso della giornata su tutti i settori fino a 1200 -1400 m.
precipitazioni: Assenti.
venti: In quota: forti da NNW in mattinata, con tendenza a divenire moderati nordoccidentali nel pomeriggio.
In pianura: deboli variabili, con qualche refolo più moderato in discesa dai rilievi lungo le prealpi.
temperature: In pianura e bassa collina: minime in calo, tra -1 e 3 °C, con valori maggiori su torinese e zona laghi; massime in calo, tra 8 e 12 °C.
A 1500 metri: minime in calo, tra 0 e 4 °C; massime in calo, tra 3 e 6°C; valori leggermente superiori sui settori prealpini occidentali ancora interessati dal favonio.
mercoledì 12 dicembre 2018
attendibilità
media media
avviso: Gelate anche estese sulle pianure meridionali.
cielo: Addensamenti nuvolosi irregolari sui rilievi di confine e sulla Val d'Aosta; poco nuvoloso altrove con nubi in transito nel corso della mattinata. Nuvoloso o molto nuvoloso a ridosso dell'Appennino ligure-alessandrino.
zero termico: In ulteriore diminuzione su tutti i settori con valori che si attesteranno mediamente sui 1000 m.
precipitazioni: Assenti.
venti: In quota: moderati o forti nordoccidentali al mattino, con tendenza a divenire deboli o moderati dai quadranti occidentali in serata.
In pianura: deboli variabili.
temperature: In pianura e bassa collina: minime in calo, tra -3 e 3 °C; massime in calo, tra 5 e 8 °C, con i valori maggiori sulla zona laghi.
A 1500 metri: minime in calo, tra -2 e 2 °C e raggiunte in serata; massime in calo, tra 2 e 5 °C, raggiunte nella notte tra martedì e mercoledì.
>